A partire da marzo 2020, la pandemia da COVID-19 ha svuotato i cuori dei vivaci quartieri commerciali centrali delle città di tutto il mondo. Per mesi, tutto, dai negozi agli uffici, è rimasto vuoto e inattivo. Tuttavia, poiché i tassi di vaccinazione in tutto il mondo stanno aumentando e i governi stanno allentando le restrizioni sulla pandemia, le persone stanno tornando in città.

Detto questo, anche se le persone stanno tornando nei centri urbani, le loro abitudini sono cambiate: ci sono prove che le persone tenderanno a mantenere le loro «abitudini pandemiche», e avranno standard molto più elevati per la salute e la sicurezza al di là di questa crisi di crisi di emergenza sanitaria.

Le tecnologie di riconoscimento facciale sono tra gli strumenti di controllo accessi più affidabili ed efficienti a disposizione delle città intelligenti. In questi quattro modi e in altri ancora, possono rendere più sicuro il ritorno di massa nelle città, andando incontro alle norme cambiate e migliorate.

1. Uffici più sicuri

Come abbiamo già accennato nel nostro blog dormakaba, la pandemia da COVID-19 sta ridefinendo il futuro del lavoro. Gli uffici stanno adottando soluzioni sempre più contactess, in linea con il mantenimento di un buon livello di igiene.

Un ingresso senza contatto facilitato da strumenti di riconoscimento facciale può aiutare questa evoluzione e rendere gli uffici luoghi più sicuri e convenienti in cui tornare.

Il controllo accessi sul posto di lavoro tramite il riconoscimento facciale ha anche molti altri vantaggi, come l’eliminazione dei doveri di ricezione e di gestione e assistenza alle risorse umane con i libri paga e controllo orari.

2. Trasporto pubblico più sicuro

Quando viene usato nel trasporto pubblico, il riconoscimento facciale aiuta le autorità nella gestione dei processi di anti-terrorismo o anti-criminali e di evasione tariffaria.

Quando il numero di viaggiatori urbani raggiungerà livelli più alti, il riconoscimento facciale potrebbe anche rendere il trasporto pubblico più sano e piacevole. Grazie ad esso, i passeggeri non devono portare tessere o gettoni che potrebbero perdersi. Allo stesso modo, non devono passare il tempo in lunghe code per ricaricare le loro carte o per entrare nei veicoli.

Lo stesso vale per il ride-sharing e altre attività di sharing economy.

3. Shopping più sicuro

Con la diffusione delle tecnologie di riconoscimento facciale nei negozi, sia i rivenditori che i consumatori possono aspettarsi di godere di un’esperienza di shopping più veloce, conveniente ed efficiente con migliori strumenti per il controllo della folla.

Le soluzioni di riconoscimento facciale possono anche aiutare i rivenditori a proteggersi dalle attività fraudolente. Queste potrebbero includere rischi come l’impersonificazione, l’accettazione di una carta di credito falsificata o la vendita di merce con limitazioni di età a clienti minorenni.

4. Protezione per le comunità vulnerabili o a rischio

Tragicamente, ogni anno, circa 8 milioni di bambini in tutto il mondo scompaiono, oltre a milioni di altre sparizioni legate al traffico di esseri umani, il morbo di Alzheimer o una molteplicità di attività criminali.

Il crescente adattamento delle tecnologie di riconoscimento facciale nelle città intelligenti potrebbe essere lo strumento più rivoluzionario per prevenire questi incidenti devastanti o aiutare le autorità di polizia nel caso in cui accadano.

Città sicure e smart con il riconoscimento facciale

Il futuro dei quartieri centrali delle grandi città non è ancora chiaro, dato che dobbiamo ancora scoprire come esattamente COVID-19 modellerà il futuro urbano nel lungo periodo.

Tuttavia, se – o quando – i centri urbani raggiungeranno o supereranno le cifre pre-COVID-19 in termini di folla, il riconoscimento facciale è pronto a incentivare standard più elevati per la sicurezza.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *