Nell’era dell’industria 4.0 e della digitalizzazione progressiva, sono finiti i tempi della produzione di prodotti standardizzati. I clienti oggi chiedono soluzioni su misura per le loro specifiche esigenze, e le aziende che offrono prodotti personalizzati non solo soddisfano i loro clienti, ma guadagnano anche un vantaggio competitivo. Per fornire un design personalizzato, le organizzazioni si rivolgono ai configuratori di prodotto. Questi strumenti consentono la mappatura digitale della conoscenza del prodotto e dei modelli di business, ottimizzando così i processi di pianificazione digitale e di gestione della configurazione.

Tuttavia, i vantaggi dei configuratori di prodotto vanno al di là della semplificazione dei processi. Ecco cinque vantaggi dell’utilizzo dei configuratori a supporto della pianificazione digitale e della gestione della configurazione.

1. 2. Soddisfare i clienti con opzioni su misura

Attraverso i configuratori di prodotto, le combinazioni e le opzioni dei prodotti vengono mappate digitalmente e presentate ai clienti, che possono quindi scegliere una combinazione o creare la propria tra le opzioni disponibili in base alle proprie esigenze. Possono anche includere note, disegni e altri elementi per chiarire ciò che vogliono e personalizzare ulteriormente i loro ordini.

L’offerta di un’utile guida per il cliente nel configuratore di prodotto riduce la necessità di consultazioni e follow-up che richiedono molto tempo, nonché lo sviluppo di processi per diverse offerte di prodotti e ordini. Questo porta a una maggiore soddisfazione del cliente e a una diminuzione delle spese di gestione operativa.

2. 3. Migliorare l’affidabilità con errori ridotti

I prodotti complessi sono generalmente dotati di configurazioni e dettagli di prezzo altrettanto complessi. Se questi dettagli sui prezzi non riescono a catturare questa complessità, tale svista potrebbe tradursi in un costoso errore.

Ad esempio, un dipendente potrebbe dimenticare di includere costi aggiuntivi in un preventivo per una porta scorrevole da installare in un luogo remoto o in condizioni difficili. La rinegoziazione con il cliente potrebbe tradursi in un rapporto conflittuale e in un impatto negativo duraturo sul progetto, oltre a compromettere la reputazione dell’azienda.

I configuratori di prodotto aiutano ad eliminare errori come questi con regole predefinite per configurazioni valide e prezzi precisi. Ciò garantisce l’affidabilità durante la pianificazione e la gestione della configurazione e riduce il potenziale di errori umani, risparmiando così sui costi di qualsiasi rielaborazione.

3. 3. Automatizzare i processi “dietro le quinte”

Senza l’utilizzo di strumenti digitali, la creazione di ordini di produzione diventa specializzata e noiosa. Ad esempio, quando un ordine arriva come schizzo standardizzato, foglio o modulo d’ordine, richiede la trascrizione in un ordine di produzione da parte di qualcuno con conoscenze tecniche.

I configuratori di prodotto ottimizza questo processo: l’ordine viene inserito nello strumento di pianificazione digitale, che lo converte in un ordine di produzione. Questa semplice procedura garantisce un processo automatizzato che funziona senza interruzioni del sistema.

4. 4. Mappare digitalmente la conoscenza del prodotto

I configuratori di prodotto sono utili per la mappatura digitale. Invece di consultare documenti tecnici in forma cartacea, i dipendenti fanno riferimento ad un configuratore digitale di prodotto contenente dati essenziali su descrizioni, dimensioni e altro ancora.

La mappatura digitale potrebbe richiedere uno sforzo considerevole all’inizio, con l’ingegnere IT che collabora con esperti di prodotto come ingegneri applicativi, progettisti e manager di prodotto per costruire il modello. Ma una volta che questo modello è pronto, gli esperti possono accedervi e modificarlo facilmente, consentendo una migliore scalabilità.

5. 5. Aumentare l’efficienza

Come strumento digitale, il configuratore di prodotto migliora l’efficienza in molti modi. Il personale di supporto può concentrarsi sulla soluzione di problemi più complicati dei clienti piuttosto che rispondere a piccole e semplici richieste. I team di marketing e di vendita possono dirottare i loro sforzi verso l’acquisizione di nuovi clienti e il mantenimento di relazioni con quelli esistenti piuttosto che verso l’elaborazione degli ordini. I team di ingegneria e di prodotto possono dedicare più tempo all’innovazione invece di produrre preventivi.

I configuratori di prodotto sono strumenti essenziali per l’efficienza e l’ottimizzazione, ma non sono tutti uguali. Non esiste una soluzione adatta a tutti, quindi scegliete un configuratore che non solo soddisfi le vostre esigenze immediate di pianificazione e gestione della configurazione, ma che sia modulare e offra opzioni avanzate per le funzionalità future.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *