Il flusso dei pazienti è il movimento delle persone all’interno di una struttura sanitaria. Considerato uno delle aspetti più cruciali della progettazione ospedaliera, un flusso di pazienti efficiente assicura che l’ospedale possa fornire le giuste cure nel momento giusto, riducendo al minimo qualsiasi rischio potenziale di trasmissione e diffusione delle malattie. Soprattutto in seguito alla pandemia da COVID-19, i modi in cui le persone entrano ed escono negli ospedali e si muovono al suo interno sono temi sempre più importanti nei dibattiti sulla salute pubblica.

Attraverso strategie come l’aumento della capacità, la digitalizzazione e la riduzione al minimo dei contatti, centinaia di ospedali in tutto il mondo hanno risposto alle esigenze sanitarie in rapida evoluzione. Tuttavia, la mancanza di una gestione efficiente della folla e del flusso dei pazienti può smorzare tutti questi sforzi.

La necessità di un nuovo approccio nella gestione del flusso dei pazienti

La gestione del flusso dei pazienti è una disciplina scientifica spesso studiata ed eseguita da esperti di progettazione o architetti specializzati in strutture sanitarie. Gli ospedali sono tipicamente divisi in quattro aree a seconda delle loro funzioni: Sterile, semi-pulito, comune e non sterile. Le porte delle camere di compensazione ad incastro separano unidirezionalmente queste aree per gestire il flusso dei pazienti, così come l’aria.

I pazienti che visitano un ospedale possono essere suddivisi in due categorie: quelli con una condizione grave che richiede un’attenzione immediata, e quelli che utilizzano i servizi sanitari per gestire condizioni di cronicità, anche se alcuni pazienti potrebbero appartenere ad entrambi i gruppi. Mentre i pazienti di quest’ultimo gruppo potrebbero non aver bisogno di assistenza immediata, soprattutto quelli con malattie croniche come il cancro, il diabete o le malattie cardiache sono spesso più vulnerabili alle infezioni contratte in ospedale (HAI). Pertanto, una gestione efficace del flusso di pazienti deve prendere in considerazione le molteplici e diverse esigenze.

Come le nuove tecnologie ottimizzano il flusso dei pazienti?

«Gestire il flusso di pazienti in tutto l’ospedale e, in ultima analisi, migliorare i risultati e l’esperienza, richiede un riconoscimento dell’ospedale come sistema di assistenza interconnesso e interdipendente», scrivono gli autori di un report pubblicato dall’Istituto per il miglioramento dell’assistenza sanitaria. Un flusso ottimale dei pazienti richiede anche una forte leadership e comunicazione all’interno delle strutture sanitarie.

Tuttavia, le soluzioni tecnologiche per aiutare gli ospedali a raggiungere un flusso ottimale di pazienti sono costantemente in crescita. Queste soluzioni tecnologiche  aiutano a tracciare i movimenti dei pazienti, le informazioni o il flusso di apparecchiature tra le organizzazioni.

Gli aeroporti come fonte di ispirazione per gestire il flusso dei pazienti negli ospedali

Flusso dei pazienti

Nel prossimo futuro, i pazienti potrebbero aspettarsi di vedere il flusso di pazienti degli ospedali sempre più simile a quello negli aeroporti, dove il flusso di passeggeri è un aspetto fondamentale per la sicurezza.

Come gli aeroporti, gli ospedali dovranno continuare ad attingere ai dati per ottimizzare il flusso dei pazienti. Alcune tecnologie avanzate utilizzate negli aeroporti, come lo screening biometrico o le tecnologie di wayfinding abilitate al Bluetooth, si stanno già diffondendo all’interno degli ospedali.

Una riforma digitale degli ingressi

Per adeguarsi alle attuali esigenze sanitarie, molti ospedali e sistemi sanitari hanno dovuto aggiornare le loro porte e le loro soluzioni di ingresso , digitalizzandole. Ad esempio, il Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito (NHS) ha recentemente ampliato le porte degli ospedali per ottimizzare il flusso dei pazienti.

«Gli strumenti digitali sono ora disponibili e possono fornire una visione aggiornata in tempo reale di dove si trova ogni singolo paziente, insieme al suo stato di salute», dice Sir Jonathan Michael, un consulente sanitario indipendente. «Ora è il momento di aumentare lo slancio nell’uso della tecnologia sanitaria».

In molti casi, le soluzioni di accesso intelligente possono anche aiutare a raccogliere dati, separare i pazienti con esigenze diverse, limitare il numero di persone che entrano nella struttura e facilitare l’ingresso dei casi più urgenti.

Le specifiche e le esigenze di ogni struttura sanitaria sono uniche. Pertanto, l’ottimizzazione del flusso dei pazienti per massimizzare i risultati della sanità pubblica è una decisione complessa che richiede la collaborazione di più soggetti interessati.

Tuttavia, in un ambiente in cui ogni secondo puoi salvare vite umane, non c’è dubbio che il flusso dei pazienti in ospedale è un argomento che diventerà sempre più centrale nei dibattiti delle comunità sanitarie.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *