La prima automobile della storia arrivò sulle strade la notte di Capodanno nel 1879. Sviluppate dall’ingegnere tedesco Carl Benz, sfoggiavano dettagli come uno scivolo d’aspirazione automatico, una valvola di scarico controllata e un’accensione elettrica a vibrazione ad alto voltaggio con una candela. Tuttavia, mancavano di un elemento essenziale che molte automobili moderne hanno: le chiavi dell’auto.

Block

Anche se potrebbe sembrare un’idea insondabile per i proprietari delle auto di oggi, solo all’inizio del XX secolo le automobili hanno iniziato ad avere serrature e chiavi. Mentre le prime chiavi dell’auto erano semplici serrature a cilindro, queste si sono evolute parallelamente alla digitalizzazione e alle tecnologie di accesso.

Tuttavia, rubare un’auto con una serratura tradizionale e una chiave, così come le prime generazioni di chiavi remote, può essere più facile di quel che ci si immagina. Le statistiche sui furti d’auto mostrano che la maggior parte dei veicoli presi di mira dalle attività criminali sono quelli con chiavi o telecomandi. I metodi di furto d’auto più comuni sono sviluppati per scassinare meccanicamente un’auto.

Ma un altro metodo noto come un attacco di relè permette ai criminali di hackerare l’auto, con lo spoogfing di una chiave, amplificando un segnale da – e verso un telecomando, chiave autorizzata, e auto rispettivamente tramite strumenti poco costosi.

Arriviamo al 2020, e molte case automobilistiche sono sulla buona strada per risolvere le vulnerabilità di sicurezza dell’attuale controllo accesso “a mani libere”, in particolare integrando la verifica di prossimità sicura utilizzando le tecnologie Ultrawide-Band (UWB). L’implementazione del metodo di accesso UWB migliora notevolmente il comfort e fornisce il massimo livello di sicurezza per tutte le funzioni di accesso avanzate rispetto ai modelli precedenti.

Come funzionano le serrature delle auto con UWB?

chiavi auto

UWB è una tecnologia che funziona in modo simile a Wi-Fi o Bluetooth, ma ha il vantaggio di consentire una misurazione della distanza precisa al centimetro ed è molto sicura per la verifica e la localizzazione di prossimità. Secondo la UWB Alliance, un’organizzazione no-profit, è una tecnologia radio unica che può utilizzare livelli di energia estremamente bassi per la trasmissione di impulsi a corto raggio e ad alta larghezza di banda su una vasta porzione dello spettro radio.

Anche se UWB ha molte applicazioni in campi come quello medico, della sicurezza pubblica e della comunicazione dei dati, il suo potenziale per migliorare la sicurezza e la comodità del controllo accessi è particolarmente sorprendente.

Più recentemente, l’industria automobilistica – che è stata tradizionalmente un motore di innovazione – ha iniziato a incorporare la tecnologia UWB per fornire un accesso avanzato a mani libere e sicuro. Giganti della produzione automobilistica come Volkswagen e BMW hanno già annunciato i loro nuovi modelli con accesso abilitato UWB.

Una volta che un’auto e un dispositivo mobile (ad esempio, smart phone o smart watch), che supporta UWB, verifica la reciproca vicinanza e la posizione precisa intorno e nell’auto, il proprietario dell’auto avrà un accesso hands-free e senza soluzione di continuità alla sua auto, così come avviare l’auto o aprire il bagagliaio senza la necessità di alcuna interazione aggiuntiva, ma con la massima sicurezza garantita.

Poiché molti aspetti organizzativi della propria vita – come le finanze, gli orari, i biglietti o le chiavi – si concentrano negli smartphone, le chiavi digitali abilitate UWB implica avere un oggetto meno ingombrante e quindi un ingombro in meno nella vita quotidiana.

È facile hackerare le auto con accesso UWB?

In contrasto con la facilità di rubare un’auto con una chiave meccanica, o un telecomando tradizionale (RKE) o una chiave remota passiva (PEPS), sta diventando sempre più difficile hackerare o rubare le auto che attingono alle moderne tecnologie di accesso digitale. Con l’evoluzione delle tecnologie di accesso alle auto c’è stato un calo costante nei tassi di furto d’auto. L’UWB galvanizza quindi ulteriormente la sicurezza.

«Ci sono molte idee sbagliate sulla sicurezza e l’accesso digitale», dice il dottor Boris Danev, co-fondatore e CEO di 3db Access, un’azienda che sviluppa soluzioni UWB integrate per il controllo accessi sicuro senza contatto per l’industria automobilistica e consumer.

Molte persone hanno l’impressione che l’accesso digitale alle loro auto le renda più vulnerabili al furto o ad altri crimini, rispetto a una chiave tradizionale. Tuttavia, è vero il contrario!

Dr. Boris Danev, co-fondatore e CEO di 3db Access

Quando l’UWB entra a far parte del quadro, le probabilità di furto di auto sono ancora più ridotte, spiega il dottor Danev. «Nessun metodo di accesso può dare una garanzia completa per tenere i ladri a distanza. Tuttavia, l’accesso basato sulle chiavi digitali UWB rende le auto più sicure di quanto sia possibile con le tecnologie attuali».

I consumatori abbracciano la sicurezza senza chiavi

smartphone, digitale,

Da quando le chiavi sono state inventate circa 6.000 anni fa nell’antico Egitto e Babilonia, le persone in tutto il mondo hanno associato le chiavi a un senso di proprietà e sicurezza. Tuttavia, il dottor Danev crede che il potere dell’UWB sia pronto a sfidare le abitudini radicate dei consumatori.

Aggiunge: «L’UWB offre più comfort ai conducenti e garantisce la massima protezione contro i furti per i loro veicoli. È più facile di quanto si immagini abituarsi a cose migliori».

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *