Gli esperti prevedono un significativo boom dell’invecchiamento della popolazione nel corso di questo secolo, come non si è mai visto prima, che a sua volta aumenterà la necessità di strutture dedicate moderne e all’avanguardia. Grazie all’aumento dell’aspettativa di vita media e alla diminuzione dei tassi di natalità, le persone di 60 anni o più sono oggi il gruppo demografico in più rapida crescita a livello mondiale. Il loro numero dovrebbe più che raddoppiare entro il 2050, passando da 962 milioni nel 2017 a 2,1 miliardi, e più che triplicare entro il 2100 a 3,1 miliardi.

Analogamente, si stima che il numero di persone di età superiore agli 80 anni triplicherà entro il 2050, passando da 137 milioni nel 2017 a 425 milioni. Entro il 2100, si prevede che lo stesso numero demografico comprenderà circa 909 milioni di persone, quasi sette volte superiore a quello del 2017.

Richiesta di strutture per anziani aggiuntive

Questa imminente accelerazione dell’invecchiamento della popolazione fa presagire una crescente domanda di spazi abitativi accessibili per gli anziani in tutto il mondo, in particolare di strutture come casa di riposo assistita, casa di cura, comunità di pensionati indipendenti o ospizi (vedi definizioni a seguire). Solo negli Stati Uniti, gli esperti prevedono un fabbisogno di oltre due milioni di strutture abitative per gli anziani bisognosi di assistenza entro il 2040.

Ci sono diverse teorie di design che si rivolgono specificamente alle problematiche dell’invecchiamento, come il design accessibile, il design adattabile, il design universale e il design transgenerazionale, tutti modi per rendere le strutture per anziani luoghi dove i residenti possono invecchiare con dignità e rispetto. Con la crescente disponibilità dei cittadini senior a trasferirsi in tali strutture, così come il desiderio di un’assistenza maggiormente basata sulla comunità, si profilano all’orizzonte opportunità senza precedenti per chi opera nel settore dell’edilizia. Attingendo a queste tecnologie, è diventato più facile che mai creare strutture per gli anziani che siano sicuri, protetti e convenienti.

Il ruolo dei sistemi di ingresso innovativi

I sistemi di ingresso sono una componente importante di qualsiasi struttura per anziani perché possono aggiungere valore sia agli edifici che alla vita degli anziani. L’aumento delle disabilità nella capacità di svolgere le attività della vita quotidiana può far sì che i residenti si sentano fisicamente vulnerabili. Se siete coinvolti nella costruzione di una nuova struttura per anziani o nell’aggiornamento del vostro progetto, tenete presente che la scelta di ingressi e porte facili da usare che massimizzano al contempo la sicurezza e la protezione, può migliorare notevolmente la qualità della vita dei residenti.

Ad esempio, l’installazione di una porta scorrevole automatica all‘ingresso di una struttura abitativa per anziani offre un modo sicuro per entrare nell’edificio, eliminando la necessità di premere pulsanti o di aprire una porta pesante. Compiti come questi, che possono sembrare banali per le persone abili, possono essere frustranti o quasi impossibili per alcuni anziani. Tuttavia, le porte scorrevoli di ultima tecnologia possono anche creare una larghezza sufficiente per far passare facilmente le persone in sedia a rotelle o coloro che utilizzano ausili per la deambulazione come stampelle, bastoni o deambulatori.

L’utilizzo di maniglie elettroniche RFID non solo mantiene i residenti sicuri integrandosi con un sistema di gestione degli accessi, ma non richiede una vera e propria chiave. Le opzioni per sbloccare le porte includono uno smartphone, una keycard, un portachiavi o anche un braccialetto.

Sistemi di ingresso accessibili nella pratica

Situata a Pittsboro, vicino a Chapel Hill, North Carolina, Galloway Ridge at Fearrington è una comunità per anziani che offre un’ampia gamma di servizi, tra cui vita indipendente, vita assistita, assistenza infermieristica qualificata e cura per la demenza. Mentre si aggiungono unità abitative e si rinnovano quelle esistenti, la direzione del Galloway Ridge ha deciso di installare serrature elettroniche RFID sulle porte residenziali. Questo tipo di serratura è stato scelto in modo specifico per la sua comodità per i residenti, oltre che per la sua facilità di gestione.

I residenti devono semplicemente tenere la loro credenziale, una keycard, un portachiavi o un braccialetto, davanti al lettore RFID per bloccare e sbloccare le porte, particolarmente utile per chi ha limitazioni fisiche. Le serrature e le credenziali possono anche essere programmate per aprire porte specifiche. Anche se i catenacci sono stati installati anche nelle porte delle abitazioni per una maggiore sicurezza, i membri del personale possono bypassare il catenaccio in caso di emergenza.

Un altro vantaggio fondamentale delle nuove serrature RFID è la possibilità di gestire le credenziali senza sforzo tramite il software di gestione degli accessi. I membri del personale possono dare rapidamente e facilmente ai fornitori l’accesso specificato durante determinate ore del giorno, programmare una nuova credenziale, disattivare le credenziali dei dipendenti una volta terminati i loro turni e cancellare gli utenti.

Gli attuali residenti si sono adattati facilmente al nuovo sistema e molti hanno espresso gratitudine per la sua semplicità e sicurezza. Anche la formazione dei nuovi residenti e del personale è semplice, con un breve orientamento su come utilizzare il sistema.

Non c’è dubbio che il cambiamento demografico globale porrà sfide sfaccettate alle comunità, ai governi e alle aziende. Tuttavia, attingere alle giuste tecnologie edilizie è utile per aumentare le qualità di milioni di vite di anziani.

Definizioni della struttura per anziani

Comunità di pensionati indipendenti: queste comunità sono costituite da alloggi in cui gli anziani che non hanno bisogno di cure vivono in modo indipendente, proprio come a casa. Queste comunità spesso includono una sala da pranzo, un servizio di pulizia e programmi di attività.

Vita assistita: in questa casa famiglia, il personale medico è disponibile in loco e c’è assistenza 24 ore su 24 per aiutare nelle attività della vita quotidiana, come i farmaci, il bagno, lo shopping e l’assistenza personale in base alle necessità. Sono disponibili anche il servizio di pulizia e i pasti preparati.

Casa di riposo: anche se è come la vita assistita, una casa di cura è molto più piccola e spesso si trova in una casa in una zona residenziale, permettendo a meno persone di viverci. Il rapporto tra personale e residenti è di solito un po’ più basso rispetto alla casa di riposo e l’atmosfera è più simile a quella di una casa di riposo. Non c’è personale medico in loco, anche se c’è assistenza 24 ore su 24.

Casa di cura: le case di cura specializzate sono focalizzate a fornire alti livelli di assistenza medica con personale medico in loco e fornitori di servizi esterni. Sono principalmente per persone che hanno bisogno di cure a tempo pieno, ma che non sono abbastanza malate per stare in ospedale e non possono vivere da sole.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *